Home Home  Forum Forum  News News  Link consigliati Link consigliati  Regolamento Regolamento  Contatti Contatti
Ultimo Urlo - non visibile
Gli urli sono visibili solo agli utenti autorizzati.
 
News

News -> Articoli dal forum Genitori on Line -> Avvicinare i bambini ad alimenti sani e genuini   
Avvicinare i bambini ad alimenti sani e genuini

Avvicinare i bambini ad alimenti sani e genuini

articolo di Rita Bimbatti

Il linguista francese Roland Barthes sostiene che “ il comportamento alimentare è comunicazione”.

Risulta naturale quindi che il cibo sia presente anche nei racconti e nelle favole.

Infatti, i racconti possano rivelarsi uno strumento per trasmettere ai più piccoli il piacere di

mangiare, intendendo una serie di valori legati sia alla conoscenza degli ingredienti che stanno nel

piatto, sia alla gioia della scoperta e della condivisione con altre parsone. Il cibo non appare più al

bambino come dovere più o meno gradito, ma come supporto per crescere e conoscere, attraverso

un’appropriata alimentazione. Cosa di non poco conto, se consideriamo le alte percentuali legate

alla diffusione di problemi alimentari infantili, dovuti al consumo eccessivo di proteine, grassi e

zuccheri, e la difficoltà di molti genitori di educare ad una cultura alimentare collegata ad abitudini

sane e corrette. Oggi i ritmi e le abitudini di vita sono radicalmente cambiate. Basti pensare ai “Fast

food” d’importazione americana, espressione di “cibo veloce”, cibo che richiede pochi minuti per la

preparazione, ritirato direttamente al banco del bar, da consumare appollaiati su uno sgabello, dove

sono serviti in prevalenza hamburger ( grosse polpette di carne racchiuse in un panino rotondo), hot

dog ( wurstel conditi di senape), patatine fritte e bevande gassate non alcoliche.

Le favole nel piatto

La favola utilizza la modalità del racconto, che ha come protagonista il cibo, per accendere la

curiosità, rendere speciale anche ciò che a prima vista può apparire a noi banale. Un’estasi culinaria

che deriva dal mettere in moto tutti e cinque i sensi per assaporare i cibi. Ogni bambino utilizza un

senso piuttosto di un altro, seguendo quindi una particolare predisposizione genetica ricevuta dal

suo bagaglio genetico. Il colore, il profumo, la consistenza: quando presentiamo un nuovo piatto al

bambino è importante tenere conto di come egli si avvicina agli alimenti. A volte, basterà cambiare

il colore del piatto, o la presentazione della ricetta, per farlo “divorare” con gusto una pietanza che

non aveva mai suscitato i suoi entusiasmi!

Avviciniamo quindi i nostri bambini al piacere dei diversi cibi attraverso il racconto, attraverso una

fiaba che diverta ma nello stesso tempo stuzzichi la loro fantasia. (per esempio, facciamo

immaginare ai nostri bimbi cosa ci potrebbe essere nel cestino di Cappuccetto Rosso, e

possibilmente puntiamo su cibi sani e genuini!!)




Da rame, Lunedì, 25 Aprile 2011 16:45, Commenti(0)
Commenti


MKPNews ©2003-2008 mkportal.it
 
 


MKPortal C1.2 rc1 ©2003-2008 mkportal.it
Pagina generata in 0.01249 secondi con 19 query